Viaggi del Marocco

Il tuo viaggio privato su misura alle meraviglie del Marocco ti aspetta

5/5 – (2 votes)

Cosa non perdere in Marocco? ci sono molte esperienze e luoghi da non perdere! Ecco alcune cose che potresti considerare durante il tuo viaggio:

Marrakech: Esplora la famosa piazza Djemaa el Fna, perdersi nei labirinti dei souk (mercati) e ammirare l’architettura moresca dei palazzi e delle moschee.

Fes: Visita la città imperiale di Fes, con il suo antico quartiere medievale, la Medina, che è uno dei più grandi e meglio conservati del mondo arabo.

Deserto del Sahara: Avventurati nel deserto e fai un’escursione in cammello per ammirare le dune di sabbia dorata e passare una notte sotto le stelle in un campo berbero.

Chefchaouen: Esplora la città blu di Chefchaouen, con le sue pittoresche strade strette e le case dipinte di blu e bianco, incastonate tra le montagne del Rif.

Cascate di Ouzoud: Ammira le spettacolari cascate di Ouzoud, le più alte del Marocco, immerse in una lussureggiante oasi verde.

Medina di Essaouira: Esplora la tranquilla città costiera di Essaouira, con le sue mura storiche, i bastioni e i labirinti della medina, oltre alle spiagge ventose e alla vivace scena artistica.

Valle delle Rose e Gole del Dades: Attraversa la spettacolare Valle delle Rose, famosa per le sue rose e i suoi villaggi berberi, e visita le impressionanti Gole del Dades con i loro paesaggi rocciosi.

Città imperiali: Oltre a Marrakech e Fes, visita anche le altre città imperiali del Marocco, come Rabat, Meknes e la città romana di Volubilis.

Cucina marocchina: Assapora la deliziosa cucina marocchina, ricca di spezie e sapori esotici, tra cui tajine, couscous, pasticceria tradizionale e tè alla menta.

Hospitality berbera: Sperimenta l’ospitalità berbera soggiornando in un riad tradizionale o in una famiglia locale nelle montagne dell’Atlante.

Cosa non perdere in Marocco?
Cosa non perdere in Marocco?

Queste sono solo alcune delle esperienze straordinarie che il Marocco ha da offrire. Assicurati di esplorare anche luoghi meno turistici e di immergerti nella cultura locale per un’esperienza più autentica.